Barbera d’Alba


Denominazione:barbera-alba Barbera d’Alba DOC

Vitigno: Barbera 100%

Vigneto: Rocca-Me Cè, comune di Castellinaldo d’Alba

Vinificazione: macerazione sulle proprie bucce in vasche di acciaio inox per sette giorni a temperatura controllata di 28°

Maturazione: 6 mesi in botti grandi di rovere francese; 6 mesi in barrique usate ; affinamento finale in bottiglia

Gradazione: 13,5% Vol.

Caratteristiche: barbera vigorosa, importante e strutturata. Il colore è rosso rubino molto vivo e intenso con importanti riflessi viola. Al naso è netta la predominanza delle note speziate e di sottobosco; facile da riscontrare la prugna, la ciliegia e altri frutti rossi . Il gusto è una delicata sinfonia fra acidità e corpo, con i ricordi di frutta che si riaffacciano sul finale e una sensazione di equilibrio complessivo che dona ricchezza alla beva.

Abbinamento: piatti della tradizione regionale, carni rosse leggere, legumi, formaggi a pasta molle o dura.

Longevità: 3-5 anni

Storia: è il vino dei capostipiti, dedicato ai pionieri. “Me cè” (“mio nonno”, in dialetto piemontese) è l’indomito Luigi Elio, il patriarca dei tempi nuovi, la sfida portata nel tempo gramo del dopoguerra e della fuga dalle campagne impoverite. “Me cè” è colui che è rimasto a tenere viva una storia, è chi ha rilanciato la terra, chi ha dato fiducia al futuro, consentendo ai giovani di raccogliere un’eredità preziosa. Ma, guardando ancora più in là nel tempo addietro, possiamo dire che “Me cè” sia anche il fondatore dello stile della famiglia, il giovane Tonino Marchisio sopravvissuto ai rovesci del destino e tornato a casa con un nuovo “paltò” e un nome trovato per sempre.

E’ il vino di chi è tornato o è rimasto, Il vino di una terra ancora viva